L'arte dell'educare

Pedagogia e valori in cui crediamo

La pedagogia de I Giardini

"Ogni bambino è la prima di una sinfonia mai suonata". La pedagogia non è una teoria astratta: ogni bambino avrebbe diritto ad un manuale di pedagogia a sé dedicato. In venticinque anni i bambini ci hanno insegnato che solo attraverso l'osservazione si giunge a comprendere quali siano i reali bisogni di quel singolo bambino. E solo attraverso una relazione autentica il bambino ci permette di accompagnarlo.

La pedagogia non ragiona in termini assoluti ma ha il coraggio di relativizzare ciò che si deve o non si deve fare nella relazione poichè il termine a cui riferirsi è sempre il bambino compreso nella sua individualità.
La pedagogia orienta il nostro agire nella vita quotidiana in asilo ed è frutto di una rielaborazione delle preziose intuizioni di pedagogisti che hanno compreso l'essenza dell'infanzia, quale periodo aurorale, fecondo per l'intera vita dell'essere umano.

Richiedi un appuntamento

Orario di segreteria dal Lunedì al Venerdì
dalle 9:00 alle 17:00
tel. 030225537

Pedagogia liberamente ispirata a:

Emmi Pikler

Emmi Pikler (Vienna, 9 gennaio 1902 - Budapest, 6 giugno 1984) pediatra ungherese.
Alla fine della seconda guerra mondiale assume la direzione dell'orfanotrofio di Lóczy.
Realizza allora un approccio educativo e medico innovativo, ponendo come principi la libera attività del bambino, il suo benessere corporeo, la qualità del gesto e la relazione privilegiata con l'adulto che se ne occupa.
Molto rapidamente, il successo di Lóczy, famoso per la salute e il benessere di cui godevano bambini ospitati, ha fatto scuola.
Ed oggi ancora, la filosofia di Emmi Pikler riscuote un interesse crescente.

Janusz Korczak

"Il bambino pensa con il sentimento, non con l'intelletto".
Janusz Korczak (1878-1942) pediatra, pedagogo, scrittore, poeta, libero pensatore.
"Come amare il bambino" è la sua opera principale, un illuminante saggio di grande attualità.

Rudolf Steiner

(Kraljevic,27 febbraio 1861 - Dornach 30 marzo 1925) filosofo, pedagogo, medico.
Il suo pensiero pedagogico si presta ad essere attualizzato per permettere al bambino di orientarsi ed inserirsi in una società complessa, multiforme ma anche ricca di opportunità.

Maria Montessori

(Chiaravalle, 31 agosto 1870 - Noordwijk, 6 maggio 1952) pedagogista, filosofa, medico, scienziata, educatrice.
Sue le intuizioni affinchè un ambiente, inteso sia come ambiente fisico che umano, sia accogliente, sereno, familiare al fine di destare nel bambino forze di laboriosità, desiderio di conoscere, sviluppare le capacità di concentrazione e attenzione, gioioso, soddisfatto per le attività che svolge scelte secondo il proprio interesse.

Donald Winnicott

Plymouth, 7 aprile 1896 - Londra, 28 gennaio 1971) pediatra e psicoanalista inglese.
Il ruolo degli educatori e degli insegnanti che si riconoscono nel movimento dell'educazione attiva proseguono l'opera della madre come viene descritta da Winnicott quando si riferisce alla sua capacità di introdurre il bambino ad un rapporto non solo creativo col mondo ma anche reale, attraverso il concetto di "madre sufficientemente buona".

I principi fondanti della nostra pedagogia

Il gioco libero

Il ritmo

L'esperienza

L'individualità